Il disturbo d’ansia generalizzato è caratterizzato da preoccupazioni continue ed eccessive che generano uno stato costante d’ansia e tensione, come se dovesse capitare qualcosa di grave da un momento all’altro. Le preoccupazioni sono relative a svariate situazioni quotidiane. Quelle più frequenti sono relative a disgrazie ai propri familiari, incidenti, fallimenti lavorativi, piccole attività (es. faccende domestiche, far tardi agli appuntamenti).ecc. Solitamente lo stato ansioso è accompagnato da affaticabilità, insonnia, tachicardia, tensione muscolare, cefalea, irritabilità, alterazioni dell’appetito. A partire dalle preoccupazioni e dalla relativa ansia si attivano catene di pensieri negativi dette rimuginazioni, che mantengono e incrementano lo stato iniziale. Le rimuginazioni nascono come tentativi di risoluzione dei problemi, ma alla fine non fanno altro che perpetuare il problema. Rispetto alle normali preoccupazioni, quelle che caratterizzano il disturbo d’ansia generalizzato risultano più numerose, frequenti, durature, intense,sono accompagnate da un’ansia elevata e da sintomi fisici,e risultano difficili da controllare e da rimandare ad altri momenti.