Il disturbo di panico è caratterizzato dalla presenza di attacchi di panico, dalla paura che si possano ripresentare, dalle interpretazioni catastrofiche legate alle sensazioni fisiche e dall’evitamento di situazioni legate agli attacchi. L’attacco di panico è uno stato d’ansia intenso, improvviso, acuto, non apparentemente legato a particolari situazioni. L’episodio può durare da 2 a 20 minuti con intensa paura spesso associata a sintomi caratteristici quali tachicardia, sudorazione, tremori, sensazione di soffocamento, formicolio, dolore al petto, nausea, vertigini,sensazioni di irrealtà, confusione mentale,sensazioni di sbandamento, svenimento, paura di perdere il controllo, d’impazzire o di morire. Nel corso della vita, in periodi di stress emotivo, può accadere di avere qualche sporadico attacco di panico, ma ciò non significa che si soffre di disturbo di panico.
Il soggetto affetto da disturbo di panico, infatti, ha attacchi di panico inaspettati e ripetuti.
L’attacco di panico può comunque presentarsi in ogni disturbo d’ansia.